Ancora Toro!!!!!

La Fede Non Retrocede!!!!!!!!





Gobbo chi Molla!!!







Torino-Empoli 3-0 serie B 2009-10 2^ giornata 31-8-09

Si salta sulla Mole

Mon-key's - Torino




ArTe MaTta & FrIeNdS


ArTe MaTta & FrIeNdS





Data: sabato 14 marzo 2009
Ora: 21.30 - 23.30
Luogo: Cocktail Bar Ale e Roby
Indirizzo: Corso Regina Margherita, 24


Il "Cocktail Bar Ale e Roby" ospita l'esposizione delle opere di:
-Laura Gianella,
-Nefertari Di Cianni,
-Damiano Fenoglio,
-Lorenzo Mò,
-Sofia Mazziotta
-Nadia Lorefice,
-Francesco Cocchia,
-Michele Defelice,
-Rosita Mezzela.

SpEcIaL EvEnT Of ThE NigHt: " MeZzE BiRtHDaY".

Aperi/Arte consumazione obbligatoria 5 euro.

Vi aspettiamo numerosi!

Il Pittore non vedente



Esref Armagan, L’incredibile pittore turco cieco dalla nascita. I suoi quadri non si limitano a raffigurare oggetti che possono essere percepiti e analizzati al tatto, Esref dipinge paesaggi usando la prospettiva. Come fa un uomo non vedente dalla nascita ad avere un minimo di cognizione su una cosa che non ha mai visto?
La capacità visiva dipende esclusivamente dalla vista o dal ricordo di quando si era vedenti? Quali sono le stimolazioni sensoriali a cui il nostro cervello si appoggia in mancanza della vista per elaborare le immagini?


Fonte : http://blog.chatta.it/menphis75/8809327/Esref-Armagan-il-pittore-cieco-seconda-parte-.aspx

La mia visione d Maternità !!!


Tempera su supporto di tavola 35 x 50 medium density
per l esame d Tecniche Murarie

I Bellissimi lavori di Fra!!!!





I Bellissimi lavori d Francesco Cocchia :)


La mia Action Painting

Commenti miei e di Fra su questo lavoro:



Francesco Cocchia alle 11.53 del 13 febbraio
Questo mi piace!

Francesco Cocchia alle 11.53 del 13 febbraio
Guarda com'è fresco e di getto!

Rosita Mezzela alle 12.05 del 13 febbraio
anche al prof piace....a me non mi convince ancora perchè mi ricorda qualcosa ma non so ancora cosa

Francesco Cocchia alle 12.20 del 13 febbraio
In effetti anche a me mi ricorda qualcosa!?

Rosita Mezzela alle 17.27 del 14 febbraio
non sparare pure tu keith haring che non c entra na cippa...un altro artista non ricordo chi

Francesco Cocchia alle 17.40 del 14 febbraio
A parte il fatto che non ci ho pensato minimamente... Comunque a qualcosa a che fare con la streetart...

Donna ...



Donna - Dicembre 2008


Il mio prof d Dec dice che sono io...cioè il mio modo d essere o praticamente quello che trasmetto agli altri ( a parte che lui si riferiva anche per il mio modo d vestire e penso che lui creda che io mi vesto al buio e può anche essere ahahaha) e cmq non credo d essere io o forse quello che vorrei essere ...sicuramente è frutto del mio inconscio .....questo non è un lavoro "studiato" c'è una mancanza d schizzi e di bozzetti...dovevo presentare una serigrafia d fretta e fruria e ho "vomitato" questo; avevo l immagine chiara in testa, l avevo schizzata anni fa e poi chiusa dentro un cassetto nella mia testolina bacata.
Cmq è un lavoro che mi piace molto (peccato per il formato piccolo...io penso in grande ehehe) e peccato che non mi ha fatto vincere i soldi del concorso Pietro Barsi 2008

http://artemisia-artematta.blogspot.com/2008/12/concorso-pietro-barsi-2008.html

Jackson Pollock - Trailer



Jackson Pollock - Trailer del film Pollock (2000) di Ed Harris

Recensione del film: Pollock
Ed Harris sceglie uno dei maggiori artisti americani del secondo dopoguerra, per il suo esordio alla regia, e dedica tutto se stesso per riuscire ad entrare nelle profondità tortuose di una personalità che visse sempre in precario equilibrio tra genio e follia. Dieci anni di ricerche e di lavoro attorno ad un artista difficile quanto fondamentale come Jackson Pollock.
Ma dirigendo se stesso Harris non lascia nulla al caso, al contrario, impedisce ogni attrazione tipicamente hollywoodiana nei confronti dell'immagine-cliché dell'artista maledetto. Ne risulta così un ritratto d'artista impressionante e sincero, in cui la vitalità di Pollock e la sua altrettanto vigorosa arte, si stagliano senza ulteriori superflue dinamiche, verso una ricerca dell'autenticità più assoluta.

Harris si sofferma soprattutto sui dettagli che, più rivelatori dei fatti, disvelano l'intima essenza del pittore. Disdegnando le più comuni regole dell'azione, verbale o fisica, il neoregista affida invece il racconto a lunghi silenzi e ad un succedersi di scene mai frettoloso, assicurando così una migliore comprensione della geniale coesistenza di talento e di malattia mentale, che fu tipica non solo di Pollock, ma anche di molti pittori, antichi e moderni.
Una regia che permette, con straordinaria semplicità, lo sviscerarsi dell'arte avanguardistica del pittore, così prepotentemente rivolta all'istintivo superamento di tutte le teorie che dal cubismo al surrealismo, avevano ribaltato e nuovamente trasformato l'arte regolandola sui canoni di una realtà personale, artistica e sociale in continua mutazione.

La storia (ispirata dal romanzo biografico di Gregory Naifeh e Steven Whitesmit) segue attentamente l'esistenza dell'artista, a partire dal 1941, e procede attraverso gli aneddoti della sua vita evitando egregiamente l'idealizzazione appassionata: e così gli attacchi di isteria o le tavole imbandite buttate all'aria e persino la scena del pittore che orina nel caminetto di Peggy Guggenheim durante un party, non risultano mai scene esasperate ed esasperanti.
Ma ancor più del regista, è l'Harris-attore che manifesta la forza e la disperazione intima ed esteriore del pittore. Il caos emotivo e artistico di quest'ultimo trovano una straordinaria espressione nel viso contratto dell'attore, illuminato da una mutevole e formidabile tavolozza di sentimenti, spesso così dolorosamente contraddittori.

(Valeria Chiari)




Curiosità:
Ed Harris è aumentato di 15 Kg per le ultime scene di Pollock alcolizzato.

L'idea del film è nata in Harris quando il padre gli regalò un libro sull'autore, semplicemente per il fatto che si somigliavano molto.

http://www.filmfilm.it/film.asp?idfilm=17186

Un grande Artista da poco ho letto pure il libro (Lettere,Riflessioni e Testimonianze).

Dec ( In accademia )

I miei lavori

Giulia

Luana
Nadia

Lavori d Nadia
Altissima Elisa

Oggi lè dura!!!







Consiglio:






Ti hanno invitato ad un compleanno di domenica sera????


Ok...non vuoi deludere il festeggiato e andarci per onoralo della tua presenza


Ok ci vai....ma non bere l impossibile sopratutto se il giorno dopo hai 3000 cose da fare e solo al pensiero t vien voglia d suicidarti ehehe non bere se al posto d avere una ciucca molesta t viene una ciucca romantica e t vien voglia d mandare un sms nel cuore della notte ad una certa persona scrivendogli : " Sei un angelo nel nulla.............(poi il resto son cacchi miei ehehe )" e anche se lui o lei lo sa che sei straciucca/o (perchè alla fine ha contribuito ad essa offrendoti da bere ehehe) non c'è bisogno d fargli/le capire che senza di lui o lei non puoi vivere...non bere se t ricordi la metà delle stronzate che dici...non bere se conosci il detto vino veritas e t vien voglia d spiattellare i cacchi tuoi a gente con cui non hai nessun rapporto...non bere se non hai alcuna intenzione d far amicizia con tutti i wc del vicinato...e sopratutto non bere se il giorno dopo t penti di tutte ste stronzate e non usare la scusa tanto ero ciucco/a perchè l alcool è stato solo un mezzo per fare quello che normalmente non hai il coraggio d fare

e cmq se vuoi bere non fare come me ma fallo con la testa!!!!


cacchio che tronaaaaa come farò oggi :(

Prima Tela Venduta (Baccante)


Non l avrei mai detto...che avrei venduto per prima lei e manco mi fa impazzire più di tanto infatti il distacco non è stato per nulla doloroso...sono contenta :)

Pensiero Stupendo!!!!

De Andrè...

Fabrizio De Andrè Live - Fiume Sand Creek




Ecco Jake per te ehehe :)

a me invece mi piace La guerra di Piero :)

Bocca di Rosa

Fabrizio De Andrè - Bocca di rosa








La chiamavano bocca di rosa metteva l'amore, metteva l'amore, la chiamavano bocca di rosa metteva l'amore sopra ogni cosa. Appena scese alla stazione nel paesino di Sant'Ilario tutti si accorsero con uno sguardo che non si trattava di un missionario. C'è chi l'amore lo fa per noia chi se lo sceglie per professione bocca di rosa né l'uno né l'altro lei lo faceva per passione. Ma la passione spesso conduce a soddisfare le proprie voglie senza indagare se il concupito ha il cuore libero oppure ha moglie. E fu così che da un giorno all'altro bocca di rosa si tirò addosso l'ira funesta delle cagnette a cui aveva sottratto l'osso. Ma le comari di un paesino non brillano certo in iniziativa le contromisure fino a quel punto si limitavano all'invettiva. Si sa che la gente dà buoni consigli sentendosi come Gesù nel tempio, si sa che la gente dà buoni consigli se non può più dare cattivo esempio. Così una vecchia mai stata moglie senza mai figli, senza più voglie, si prese la briga e di certo il gusto di dare a tutte il consiglio giusto. E rivolgendosi alle cornute le apostrofò con parole argute: "il furto d'amore sarà punito- disse- dall'ordine costituito". E quelle andarono dal commissario e dissero senza parafrasare: "quella schifosa ha già troppi clienti più di un consorzio alimentare". E arrivarono quattro gendarmi con i pennacchi con i pennacchi e arrivarono quattro gendarmi con i pennacchi e con le armi. Il cuore tenero non è una dote di cui sian colmi i carabinieri ma quella volta a prendere il treno l'accompagnarono malvolentieri. Alla stazione c'erano tutti dal commissario al sagrestano alla stazione c'erano tutti con gli occhi rossi e il cappello in mano, a salutare chi per un poco senza pretese, senza pretese, a salutare chi per un poco portò l'amore nel paese. C'era un cartello giallo con una scritta nera diceva "Addio bocca di rosa con te se ne parte la primavera". Ma una notizia un po' originale non ha bisogno di alcun giornale come una freccia dall'arco scocca vola veloce di bocca in bocca. E alla stazione successiva molta più gente di quando partiva chi mandò un bacio, chi gettò un fiore chi si prenota per due ore. Persino il parroco che non disprezza fra un miserere e un'estrema unzione il bene effimero della bellezza la vuole accanto in processione. E con la Vergine in prima fila e bocca di rosa poco lontano si porta a spasso per il paese l'amore sacro e l'amor profano.

Enea

video

Enea e Nadiuccia :)